00:48 , 13 Dic 2017
Archivio stampa Immagini Libri Video Collegamenti Mappa sito Meteo
Rubriche Il commento Salute e dintorni Informatica Storia Le ricette Pesce e pesca
Esposti i lavori degli studenti della Scuola Mosaicisti del Friuli

Giovedì, 15 Settembre 2016 - 08:04 Stampa la notizia: Esposti i lavori degli studenti della Scuola Mosaicisti del Friuli

Ieri sera a Palazzo Manzioli Enzo Santese, Guglielmo Zanette e Agnese Babič hanno inaugurato la mostra intitolata “Il volto come emozione - Mosaic Young Talent Awards 2016”. Esposti 15 ritratti in mosaico di personaggi del mondo della musica, del cinema e dello spettacolo.  

.
.

Fino al 29 settembre a Palazzo Manzioli sarà possibile ammirare i mosaici degli studenti frequentanti il terzo anno e il corso di perfezionamento di studi della Scuola Mosaicisti del Friuli che hanno partecipato al concorso Mosaic Young Talent Awards 2016. Mosaicisti provenienti da tutto il mondo che hanno deciso di studiare l'arte musiva alla scuola di Spilimbergo, che dal 1922 esporta la cultura del fare mosaico anche oltre i confini italiani.

A presentare le opere in mostra è stato il critico d'arte, nonché presidente della giuria del concorso, Enzo Santese (nella foto sotto) che ha voluto sottolineare la particolarità dei ritratti come veicolo di emozioni, che si leggono sui volti dei personaggi riprodotti.  

Ognuno dei partecipanti ha pensato a un volto privilegiato, con il quale sente una sorta di relazione, come ha detto l'architetto e regista cinematografico Guglielmo Zanette, ideatore della mostra e membro della giuria. E con materiali tradizionali e sperimentali hanno proposto in un modo nuovo il mosaico, che viene spesso visto come un'arte esclusivamente classica.

La giuria che oltre a Santese e Zanette si componeva dello scultore orafo Piero De Martin si è trovata concorde nell'assegnare la vittoria all'opera “Amy Winehouse”di Ilaria Del Signora. Secondo loro “l'autrice ha saputo imprimere ai tratti fisionomici il dato di un'attesa e di una drammaticità che è scritta nella biografia di quest'artista”. Hanno deciso inoltre di assegnare delle menzioni speciali alle seguenti opere, in virtù dell’alta qualità artistica dei lavori realizzati: “Iggy Pop” di Annachiara Felcher, “Adrien Brody” di Daria Gavrilova, “Glass” (Leonardo Di Caprio) di Pietro Rosolini e “Joker” (Heath Ledger) di Noemi Silverio.  


Violenza? Non ci sto!
di Andrea Šumenjak

Rieccoci dopo la breve pausa estiva, pronti a riprendere il nostro lavoro. Mentre ancora mi trovavo a Cherso, dove ormai dal 1980 la mia famiglia trascorre le vacanze estive, valutavo il taglio da dare al fondo di settembre. Purtroppo, le tristi vicende di quel lunedì nero all’Ospedale di Isola, mi hanno fatto prendere la decisione di soffermarmi sul problema della violenza.

Conosco tante persone che hanno problemi, anche molto seri, di salute. Conosco anche molti medici e so quanto pesante sia il loro lavoro. Conosco anche i problemi del sistema sanitario che, se dal punto di vista tecnologico è sempre più all’avanguardia, dal punto di vista sociale.... Continua


Consigliamo anche...
Il commento