00:31 , 21 Set 2019
Archivio stampa Immagini Libri Video Collegamenti Mappa sito Meteo
Rubriche Il commento Salute e dintorni Informatica Storia Le ricette Pesce e pesca
Vedi tutti gli articoli di questo argomento.

Elezioni 2011: cambiare tutto perché non cambi niente!
Lunedì, 05 Dicembre 2011 - 09:30

A prima vista, il voto di domenica sembra lanciare un preciso messaggio: no al Partito Democratico di Janez Janša per dar spazio alla nuova compagine della Slovenia Positiva di Zoran Janković. Ma è proprio vero?

Il voto è un dovere!
Giovedì, 01 Dicembre 2011 - 07:25

Domenica si vota: per noi, appartenenti alla Comunità Italiana, il voto è doppio. Uno per assegnare la nostra preferenza alla compagine politica che riteniamo più ideonea a guidare la barca slovena nel tempestoso mare della crisi. L’altro per scegliere chi ci rappresenterà nel Parlamento e, magari, con il proprio contributo e con il proprio voto, dare manforte al governo che finalmente affronterà con successo anche i nostri problemi.

Una questione morale
Giovedì, 17 Novembre 2011 - 07:15

“La questione morale esiste da sempre, ma ormai essa è diventata la questione politica prima ed essenziale perché dalla sua soluzione dipende la ripresa di fiducia nelle istituzioni, la effettiva governabilità del paese e la tenuta del regime democratico.”

Ancora tagli!
Giovedì, 03 Novembre 2011 - 07:33

Non so se sia vero quanto si racconta ultimamente. Ma, visti i tempi, la morale e l'etica di chi ci governa, è probabile di si. Non ultimo, considerando pure la fonte da cui arriva la soffiata. Dunque, il governo sloveno, pur dimissionario, nel preparare il bilancio di previsione per l'anno prossimo, ha deciso che per la Comunità Nazionale Italiana è giunto il momento di stringere la cinghia: controlli ad oltranza sulla base delle fatture e, per il 2012, il dieci per cento in meno per la cultura rispetto a quest'anno.

Per non arrossire di vergogna!
Giovedì, 20 Ottobre 2011 - 12:06

Lasciatemelo ribadire con forza: anch'io sono profondamente indignato! Non tanto per la moltitudine di vecchie e consumate facce che si presentano in questi giorni sulla scena politica slovena annunciandosi come assoluta  novità, garanzia di futuro benessere e democrazia.


Violenza? Non ci sto!
di Andrea Šumenjak

Rieccoci dopo la breve pausa estiva, pronti a riprendere il nostro lavoro. Mentre ancora mi trovavo a Cherso, dove ormai dal 1980 la mia famiglia trascorre le vacanze estive, valutavo il taglio da dare al fondo di settembre. Purtroppo, le tristi vicende di quel lunedì nero all’Ospedale di Isola, mi hanno fatto prendere la decisione di soffermarmi sul problema della violenza.

Conosco tante persone che hanno problemi, anche molto seri, di salute. Conosco anche molti medici e so quanto pesante sia il loro lavoro. Conosco anche i problemi del sistema sanitario che, se dal punto di vista tecnologico è sempre più all’avanguardia, dal punto di vista sociale.... Continua


Consigliamo anche...
Il commento